… sono i bambini a sostenere il mondo

Tayomi Nara, “I ragazzi sono più bravi delle ragazze?”                    pigmenti naturali su carta di riso.

§§§

 

Forse sono i bambini a sostenere il mondo
e gli animali, forse sono i cuccioli d’ogni specie.
C’è tanta gioia dentro quei corpi piccoli
tanta di quella preghiera, forse sono i bambini
i fiori l’acqua, le cose fatte da due mani,
la quiete di una casa, robe di niente.

Forse la gioia è la preghiera più alta.

Ma avevo troppo da fare io
ero sempre nel pieno d’una lotta
ero nelle velocità del sangue
nella sua corsa impennata di sangue
che chiede una vittoria una qualunque. Ero
dentro la storia – a quella solfa
di nomi e cognomi a quella graduatoria
di chi gliela fa.

Forse la gioia è nella geografia che non ha
nomi di persona ma catene di monti
continenti città mari campi. Ere.

 

– Mariangela Gualtieri, da “Fuoco centrale”

 

 

Tayomi Nara, “Il suo lavoro”                                                                    pigmenti naturali e foglia d’argento su carta di riso.

§§§

Splendida intervista a Mariangela Gualtieri, dove tra le altre poesie e riflessioni, potete  ascoltare  “Forse sono i bambini a sostenere il mondo”, ai minuti 19:45 circa

§§§

§§§

Nota: “Come non amare la scrittura di Mariangela Gualtieri, la registrazione rapsodica e, a tratti, delirante, della sua emotività tagliente, del suo flusso emotivo corrosivo, della sua coscienza pura, verginale, volta a cogliere le limpide corrispondenze tra l’essenza dei suoi stati d’animo e il mondo che attorno le si agita.
L’ interesse, poi, si accresce se si considera la destinazione teatrale delle sue costruzioni in versi: gli spettacoli del Teatro della Valdoca, fondato dalla stessa Gualtieri, insieme a Cesare Ronconi, nel 1983, sono frutto dell’agitarsi perpetuo della creatività visionaria e dirompente della scrittrice di Cesena, le costruzioni delle scene e le azioni degli attori acquistano sostanza grazie la parola sorgiva e istintiva della stessa.
E’ uscito, in questo 2003, per Einaudi, una raccolta di versi , Fuoco Centrale ( e altre poesie per il teatro), curata dalla stessa autrice” (Mauro Orlando)

§§§

Galleria | Questa voce è stata pubblicata in animali, bambini, cose, Mariangela Gualtieri, poesia, tempo e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

6 risposte a … sono i bambini a sostenere il mondo

  1. Mauro Poggi ha detto:

    “… di sangue
    che chiede una vittoria
    una qualunque.”
    Geografia e Storia come luoghi antitetici, quello delle permanenze uno, quello delle occupazioni l’altro; quello delle montagne, dei continenti e dei mari in opposizione a quello dei nomi e cognomi di chi “gliela fa”. Quello dei bambini, quello degli adulti.
    Una poesia piena di spunti di riflessione, oltreché molto bella. Grazie 🙂

    Mi piace

  2. rozmilla ha detto:

    pensa che l’ho scoperta solo ieri, ed è stato subito amore …

    Sono lieta che piaccia anche a te (ma sarebbe impossibile il contrario), e non perderti l’intervista, durante la quale legge alcune sue poesie; una lettura che le rende ancor più vive e intense.
    Oltre alle sue considerazioni nelle quali mi ritrovo completamente.

    Segnalo inoltre che domani, domenica 23 settembre
    Mariangela sarà a S. Angelo dei Lombardi (Av)
    ore 18 per una lettura -concerto
    seguirà conversazione con Franco Arminio
    tema: la poesia al tempo della crisi.
    link: parco letterario De Sanctis

    (peccato che per noi sia un pochetto lontano)

    Namasté, caro Mauro

    Mi piace

  3. Mauro Poggi ha detto:

    Non l’ho ancora ascoltata perché ho gli altoparlanti fuori uso e non ho ancora potuto sostituirli. Lo farò sicuramente la settimana prossima. Namasté 🙂

    Mi piace

  4. Francesco ha detto:

    Bellissima intervista! Parole che scaldano il cuore e sciolgono la mente.

    Grazie per avermi fatto conoscere una persona di tale livello..

    Mi piace

    • rozmilla ha detto:

      sì, davvero! poco fa l’ho riascoltata anch’io.
      e tra l’altro, se non fossi entrato qui, non mi sarei accorta che la poesia era scritta in un carattere quasi illeggibile ( o almeno sul mio video la vedevo così). Ma ora l’ho rimessa in ordine.
      ciao, a presto

      Mi piace

I commenti sono chiusi.