incrociare lo sguardo

*

Incrociare lo sguardo –
questo tremolio di raggio,
che ti trafigge fino a baratri ignoti
dentro di te,
affogati nell’attesa.

L’esistenza si dischiude
nell’attimo in cui incroci lo sguardo:
senza limiti di frontiera,
senza ombra di dipendenza,
senza scopo, senza paura,
senza determinazione alcuna.

In un attimo il tocco leggero
dell’invisibile completezza
del mondo creato.
Incrociare lo sguardo,
sentire la musica
della luce stessa.

Un sublime attimo di libertà.
In un baleno
si incontrano due raggi
di due contrapposti universi:
il raggio ardente del corpo
e il raggio fresco dello spirito.

Una domanda che è un lampo.

E il segreto negli abissi profondi
ti chiama per essere svelato
e tuttavia rimanere segreto.
È ciò a cui sei votato
in questo strano mondo –
incrociare lo sguardo.

[Blaga Dimitrova]

*

Questo slideshow richiede JavaScript.

 photos by Thomas Leuthard

Galleria | Questa voce è stata pubblicata in bambini, Blaga Dimitrova, infanzia, poesia, sguardo, silenzio, viaggi e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a incrociare lo sguardo

  1. Carlo ha detto:

    @Rozmilla

    “Incrociare lo sguardo”, all’alba della vita,
    con il sorriso di una madre,
    che ti accoglie, passerotto indifeso,
    tra le braccia amorose,
    è sublime per l’anima.
    “Incrociare lo sguardo”, in una corsia d’ospedale,
    con un anonimo passante,
    che ti guarda, distratto dai suoi pensieri,
    mentre un rantolo affannoso cadenza
    i tuoi ultimi istanti di solitudine,
    è un prezzo troppo alto
    per il tuo cuore martoriato
    dall’indifferenza di chi hai tanto amato.

    Mi piace

  2. Francesco ha detto:

    Bellissima!
    E belle anche le foto..

    Mi piace

I commenti sono chiusi.