Archivi categoria: animali

chant du rossignol philomèle – luscinia megarhynchos

Questa galleria contiene 1 immagine.

– Vorrei capire.
– Cosa?
– Tutto, tutto questo – accennai intorno.
– Capirai quando avrai dimenticato quello che capivi prima.
[Italo Calvino]
Continua a leggere

Galleria | Contrassegnato , , ,

ceci n’est pas un crapaud

Questa galleria contiene 2 immagini.

Oggi ho il piacere di pubblicare un “Bonsai-conto” di Roberto T. della serie “W il riassunto” – che al riguardo pare che il suo maestro delle elementari fosse davvero bravo (e visto che lo dice lui, non vedo perché non dovremmo credergli).

Il Bonsai-conto, sempre a detta di Roberto, sarebbe “una scellerata invenzione mia e dei miei amici, che facevamo a gara a scrivere un racconto e poi ritagliarlo fino a contare non più di 414 parole. Un esercizio non da poco – sai?”

Ed è proprio vero: riuscire ad eliminare le parole di cui potremmo fare a meno è un’impresa difficilissima, oltre naturalmente a trovare quelle giuste, utili e, se si vuole, non nocive. E riuscire nello stesso tempo a dire tutto quello che si ha bisogno di dire per farci capire. Che d’altra parte non potremmo nemmeno stare sempre in silenzio o tapparci in ogni momento la bocca …
Continua a leggere

Galleria | 4 commenti

… sono i bambini a sostenere il mondo

Questa galleria contiene 2 immagini.

Forse sono i bambini a sostenere il mondo
e gli animali, forse sono i cuccioli d’ogni specie.
C’è tanta gioia dentro quei corpi piccoli
tanta di quella preghiera, forse sono i bambini
i fiori l’acqua, le cose fatte da due mani,
la quiete di una casa, robe di niente …

[Mariangela Gualtieri, da “Fuoco centrale”]

Continua a leggere

Galleria | Contrassegnato | 6 commenti

anche le formiche (nel loro piccolo) qualche volta s’incavolano

Questa galleria contiene 5 immagini.

… sono riuscita soltanto ad allungare un braccio per accendere la luce. E … orrore! Il letto è invaso dalle formiche. Formiche formiche dappertutto. Cerco subito di alzarmi per cacciarle via, ma di nuovo mi accorgo di non potermi muovere. Guardo meglio, e cosa vedo? Che sono legata con migliaia e migliaia e migliaia di fili. Ecco perché non riesco più a muovermi. Fili di che? Non so dire.
– Fili di ragnatela – sento dire.
– Ma chi parla? Chi lo dice?
– Sono io che lo dico: Capo Formica numero 1.
Non riesco a capire donde giunga la voce, ma la sento forte e chiara, non è un sogno. Resto immobile e sbalordita. Più che terrorizzata, non riesco a credere che sia vero. Ma poi penso che se non è un sogno, farò finta che lo sia e starò al gioco. È un gioco che non mi piace, lo ammetto. Ma cosa posso fare, così immobilizzata da un esercito di formiche?

Continua a leggere

Galleria | Contrassegnato , , , | 2 commenti

le formiche e il capitalista

Questa galleria contiene 4 immagini.

Immaginatevi cosa dev’essere per una società di formiche ritrovarsi con il mondo sottosopra. No, non dev’essere una bella cosa. Lo so.
Ma so anche che si tratta di un conflitto di interessi. La mia economia di ortolana, contro la loro, di formiche. E siccome io sono più grande e grossa e ho lo strumento adatto, le formiche subiscono e, forse, soccombono. Non subito, però. Per ora subiscono un terremoto, un cataclisma. E infatti corrono qua e là come impazzite, cercando di portare in salvo le uova che custodivano nei cunicoli distrutti del formicaio. So quasi per certo che domani o dopo l’avranno ricostruito, alla bene peggio. Ma io tornerò lì e distruggerò di nuovo tutto il loro lavoro.
Dura la vita anche per le formiche. Hanno organizzato tutta la loro economia perfettamente, e poi arrivo io a sconvolgerla da cima a fondo …
Continua a leggere

Galleria | 6 commenti

il pettirosso

Questa galleria contiene 2 immagini.

sul davanzale
a mangiar le briciole
il pettirosso

ATTENZIONE: le briciole di pane non sono il cibo adatto per gli uccelli. Infatti, soprattutto quando fa freddo, una volta nel gozzo dell’uccellino il pane richiama acqua per essere inumidito e digerito, così che si forma un “blocco di pane” bagnato che a sua volta richiama calore per raggiungere la temperatura corporea, e con questo freddo l’uccellino finisce per morire di freddo perchè non riesce a scaldare il corpo e il pane freddo e umido.
Se volete aiutarli fornitegli semi interi che non richiamano acqua nel gozzo. E se c’è la neve mettete il cibo su piattini e vassoi, ma non alla portata dei gatti.
La cosa migliore sono i semi oleosi, di girasole col guscio, e i cereali, ecc…

Continua a leggere

Galleria | Contrassegnato , | 7 commenti

parola fiume

Questa galleria contiene 4 immagini.

parola fiume
la carezza del lago
che l’intrattiene

Domenica pomeriggio al lago. E sette haiku in un giorno. Più uno arrivato quatto quatto nel silenzio del dopocena …

Continua a leggere

Galleria | Contrassegnato , | 5 commenti