Archivi categoria: bellezza

la signora Dalloway

Questa galleria contiene 8 immagini.

«Quei ruffiani, gli dèi, non l’avranno sempre vinta …
Questi dèi che non rinunciano mai all’occasione di ferire, di ostacolare e di rovinare la vita degli esseri umani, rimangono sconcertati se malgrado tutto una donna continua a comportarsi da signora. Naturalmente io non credo all’esistenza degli dèi, non è colpa di nessuno … È così pericoloso vivere guardando a un solo aspetto della vita» Continua a leggere

Galleria | Contrassegnato ,

l’ira funesta d’Achillea

Questa galleria contiene 3 immagini.

Dove si trovano le parole? Si trovano nella testa? nel cuore? o dove? Prima di uscir fuori dalla bocca e andarsene in giro fino a entrare nelle orecchie dei bambini?

Continua a leggere

Galleria | Contrassegnato | 2 commenti

l’ora blu

Questa galleria contiene 8 immagini.

La luna. Ma la luna è soggetto o oggetto? Forse, come dice l’amica Daniela, il soggetto è l’interpretazione, dato che le convinzioni, i sentimenti e i pensieri sono sempre frutto del modo di essere o dello stile di vita di colui che si pone davanti all’oggetto.
E non c’è dubbio che la luna sia lontana, molto lontana. E non potremmo nemmeno abbracciarla con lo sguardo se non fosse abbastanza lontana.
Da vicino, se ci mettessimo sopra i piedi, vedremmo appena un deserto di polvere e pietraglie …
Continua a leggere

Galleria | 4 commenti

el corazon tiene tres puertas

Questa galleria contiene 2 immagini.

“Tu ti preoccupi troppo dell’amare la gente o dell’essere amato tu stesso”, disse. “Un uomo di conoscenza ama, questo è tutto. Ama tutto ciò e tutti coloro che vuole, ma usa la follia controllata per non preoccuparsene.”
[“La realtà separata”, Carlos Castaneda]
Continua a leggere

Galleria | Contrassegnato , | 23 commenti

le cose belle e buone, utili e non dannose

Questa galleria contiene 2 immagini.

Non sempre corro a rispondere al telefono. A volte lo lascio suonare suonare suonare e non rispondo affatto. Per fortuna alla festa della mamma, o giù di lì, oltre ad un suo vecchio cellulare Ampy mi ha rifilato un telefono cordless che non le serviva più. È rimasto sul divano per una settimana, ma poi quando è tornata da Berlino l’ha collegato alle prese e l’ha programmato. Così che ora quando suona riproduce a grandi linee l’Inno alla gioia di Beethoven. Se Beethoven sapesse in quali modi ora usiamo la musica che Dio stesso gli suggeriva, anche se non la sentiva con le orecchie sue, non so come la prenderebbe. Forse male, o non troppo bene – chissà. Dicono avesse un caratteraccio.
Ma certo quando suona il telefono adesso mi irrita un po’ di meno. È più piacevole sentirlo suonare suonare suonare. E lo lascio suonare.
Come ieri mattina.
Ma non passa molto ed ecco che arriva.
– Hai sentito? – grida entrando.
– Cosa?
– Il terremoto!

Continua a leggere

Galleria | 2 commenti

aurore

Questa galleria contiene 1 immagine.

“Per la filosofia modale la circonferenza è centrale quanto il centro, e la circostanza quanto la sostanza, la periferia dell’essere è altrettanto importante quanto il centro dell’essere, l’alone essenziale quanto la sorgente luminosa, la luce stessa, infine, e i colori, sono tanto veri quanto il loro principio informatore, incolore, invisibile, tenebroso”.

(Vladimir Jankélévitch – Il non so che e il quasi niente )

Continua a leggere

Galleria | 4 commenti

Un piccolo fiore

Questa galleria contiene 1 immagine.

“Tutto ciò che è bello, comunque sia, è tutto per se stesso, e in se stesso ha il suo termine, e non annovera quale sua parte la lode. In conseguenza la cosa lodata non diventa migliore o peggiore. E questo intendo dire anche a proposito di cose che si dicono assai comunemente belle, per esempio cose materiali o prodotti dell’arte; in realtà una cosa bella di cosa ha bisogno? Non più di quello che ha bisogno la legge, non più che verità, non più che benevolenza o modestia. Tra queste entità qualcuna è forse bella in quanto le venga tributata lode, o si distrugge in quanto biasimata? Si pensi un po’: lo smeraldo diventa forse peggiore di se stesso, se non viene lodato? e l’oro? e l’avorio, la porpora, un otre, una spada, un piccolo fiore, un arboscello?”

(Marco Aurelio – Colloqui con se stesso)
(La fotografia è di Elio Copetti )

Continua a leggere

Galleria | Contrassegnato , | 20 commenti