Archivi categoria: scrittura

elementare watson

Questa galleria contiene 4 immagini.

Comunque sia, credo che ora mi dedicherò alla meditazione tantrica. Che tra l’altro, scherzi a parte, è probabile che al momento mi sia più congeniale. Ne avevo parlato qui: dove si legge che il tantrismo si impegna a una disperata ri-consacrazione dell’esistente (o dell’esistenza?). E del resto, dedicarmi alle cause disperate è qualcosa che mi corrisponde abbastanza, come tratto saliente, mi sembra. O almeno così ho notato: niente di nuovo sotto il sole.
Continua a leggere

Galleria | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

una storia vera

Questa galleria contiene 3 immagini.

Non c’è da stupirsi se le storie che succedono, reali, non di rado superano di gran lunga le nostre più fervide immaginazioni. E se ne vedono di tutti i colori. Continua a leggere

Galleria | Contrassegnato , | Lascia un commento

le parole, queste sconosciute

Questa galleria contiene 1 immagine.

È un po’ come se io mi limitassi a tenere la barra del timone a dritta col vento in poppa, cosa per cui non potevo che seguire il vento, e l’onda, procedendo come andassi incontro alla linea dell’orizzonte. E mentre si affacciava sulla pagina, mi stupivo io stessa delle parole che via via si snocciolavano.
Continua a leggere

Galleria | Contrassegnato , , | Lascia un commento

bimba, cosa fai stasera?

Questa galleria contiene 1 immagine.

«Le donne che cercano di essere pari agli uomini,
sono poco ambiziose».
(Timothy Leary) Continua a leggere

Galleria | Contrassegnato , , | Lascia un commento

inevitabile verità

Questa galleria contiene 2 immagini.

Quando si dice che non c’è più verità, o che la verità non esiste, tralasciamo il fatto che se la verità non ci costituisse, non potremmo che essere dei falsi, o non autentici individui che vagano nell’etere come piume catturate dalla prima rete in cui incappano, come per caso.
Oppure pensate, se esistessero dei dispenser di verità col contenuto dei quali potessimo lavarci le mani!
Sarebbe bello, soprattutto sarebbe comodo, ma purtroppo non credo funzioni così.
Se mi permettete un’immagine un po’ cruda, quasi direi che non c’è verità che tenga se non è/diventa carne viva.
Continua a leggere

Galleria | Contrassegnato | 3 commenti

ohibò

Questa galleria contiene 1 immagine.

§ Vi dirò che ieri, tra le altre cose, dopo aver accompagnato  fuori tutte le cimici che sono sopravvissute al gelo dell’inverno e che si erano infilate in casa appena ho spalancato le finestre al primo giorno di sole, sono … Continua a leggere

Galleria | Contrassegnato | 1 commento

quisquilie e pinzillacchere

Questa galleria contiene 2 immagini.

… qualsiasi cosa tenti di costruire, crollerebbe tutto in ogni caso. Quindi tanto vale dedicarsi all’assolutamente inutile, sorto desolato, sconnesso e in sé logorante… Continua a leggere

Galleria | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

imperativo categorico

Questa galleria contiene 3 immagini.

Ragioni, ragionamenti, esperimenti, molti esperimenti. Ti puoi ricostruire un naso, una gamba, un braccio, due seni, un pene, una valvola mitralica, persino un cuore artificiale, ma la morale no. Sarà una morale di plastica, come un sacchetto di patatine. Vuoto. E nessuno te la può iniettare come il botulino.
Continua a leggere

Galleria | Contrassegnato , , , , , | 5 commenti

ubi maior

Questa galleria contiene 4 immagini.

* * * * … ed ecco che lo scribacchino, ancor prima di essere nato e formato, già mi tiene sveglia la notte. E non come in quelle notti in cui mi prendo la libertà di stare sveglia a godermi il … Continua a leggere

Galleria | Contrassegnato , , , , | 1 commento

alle porte dell’indicibile

Questa galleria contiene 2 immagini.

* * « Flectere si nequeo superos, Acheronta movebo» « Se non posso muovere i celesti, smuoverò gl’Inferi» [Eneide,  VII, 312] * * * « C’era una volta uno scribacchino, un semplice ed umile scribacchino, che un giorno cominciò a sentirsi a … Continua a leggere

Galleria | Contrassegnato , , , | 1 commento

una stanza tutta per sé

Questa galleria contiene 2 immagini.

Un piccolo libro che non arriva alle cento pagine, settanta al massimo se stampato in caratteri minuscoli; ma è densissimo, e infonde grande coraggio – a chiunque, non solo alle donne. È come una polla d’acqua limpida brulicante di pesci rossi. Si può scegliere se pescarli ad uno ad uno o tuffarsi dentro, nuotarci in mezzo.
Sulle prime forse sarete un po’ restii, non ne dubito – è successo anche a me -come quando si tentenna prima di tuffarsi nel mare, in un fiume, in un lago di montagna, e si tasta l’acqua con un piede per valutarne la temperatura. Ma basta prendere un po’ di coraggio e ve lo restituirà centuplicato, con gli interessi.
Continua a leggere

Galleria | 7 commenti

ceci n’est pas un crapaud

Questa galleria contiene 2 immagini.

Oggi ho il piacere di pubblicare un “Bonsai-conto” di Roberto T. della serie “W il riassunto” – che al riguardo pare che il suo maestro delle elementari fosse davvero bravo (e visto che lo dice lui, non vedo perché non dovremmo credergli).

Il Bonsai-conto, sempre a detta di Roberto, sarebbe “una scellerata invenzione mia e dei miei amici, che facevamo a gara a scrivere un racconto e poi ritagliarlo fino a contare non più di 414 parole. Un esercizio non da poco – sai?”

Ed è proprio vero: riuscire ad eliminare le parole di cui potremmo fare a meno è un’impresa difficilissima, oltre naturalmente a trovare quelle giuste, utili e, se si vuole, non nocive. E riuscire nello stesso tempo a dire tutto quello che si ha bisogno di dire per farci capire. Che d’altra parte non potremmo nemmeno stare sempre in silenzio o tapparci in ogni momento la bocca …
Continua a leggere

Galleria | 4 commenti

the white wall

Questa galleria contiene 1 immagine.

Due stanze adiacenti in cui il sole entra con la stessa inclinazione. E là dietro, al riparo da sguardi indiscreti s’intravedono oggetti quotidiani, come in ogni home sweet home americana degli anni cinquanta. E non c’è nessuno.
Sono tutti fuori a fare bagni di sole e di mare. E su quel muro non c’è niente.
Mi soffermo con la sabbia tra le dita dei piedi a guardarlo per qualche momento di riposo ..

Continua a leggere

Galleria | Contrassegnato | 16 commenti