Archivi tag: ragioni

il giorno dopo

Questa galleria contiene 5 immagini.

In tutti gli eventi di questo tipo il denominatore comune è l’odio – lo sappiamo: l’odio razionalizzato. Vale a dire che a partire da un qualche, magari anche legittimo, sentimento di odio e rancore, qualcuno costruisce un sistema “razionale” che riesce a giustificare la violenza estrema. Sempre che sia una razionalizzazione, e non sia un semplice istinto distruttivo che prevarica ogni razionalizzazione. A quel punto però gli estremi si congiungono, non esistono più distinzioni interne, ma solo esterne, fra “noi e loro”.
Continua a leggere

Galleria | Contrassegnato , , , , , , , , ,

dei confini e delle ragioni

Questa galleria contiene 1 immagine.

«In principio non c’erano ragioni; c’erano solo cause. Nulla aveva uno scopo, nulla aveva qualcosa che assomigliasse sia pur lontanamente ad una funzione; il mondo era del tutto privo di teleologia. È facile comprendere il perché: non esisteva nulla che avesse interessi. Ma dopo svariati millenni emersero dei semplici replicatori.»
[Danien Dennet, “L’evoluzione della coscienza”, in “Coscienza. Che cosa è” ( pagg. 197-200)]
Continua a leggere

Galleria | Contrassegnato , , , , , , , , ,